Società partecipate Stampa

"Zona Franca di Cagliari - Società Consortile S.p.A."

La Zona Franca di Cagliari è stata istituita con il D.lgs. 10 marzo 1998, n. 75. Nel febbraio 2000 il Comitato Portuale deliberava la costituzione di una Società paritetica, fra Autorità Portuale e CASIC, quale ente gestore della zona franca, con la previsione, nello Statuto, della partecipazione alla medesima di “enti pubblici, economici e/o territoriali, associazioni di rappresentanza imprenditoriali”. La Società di gestione della zona franca “Cagliari Free Zone s.c.p.a.” veniva quindi costituita in data 20 marzo 2000 fra l’Autorità portuale di Cagliari ed il Consorzio per l’area di sviluppo industriale di Cagliari, soci al 50%. L’oggetto della società veniva individuato nella “gestione, programmazione ed amministrazione della Zona Franca”. Con D.P.C.M. del giugno 2001 veniva individuata e delimitata la Zona Franca di Cagliari all’interno dell’area del Porto Canale di Cagliari e la “Cagliari Free Zone s.c.p.a.” veniva individuata quale società di gestione della medesima. Dopo diversi anni interlocutori, nel mese di ottobre 2009 il Comitato Portuale ha approvato il nuovo Statuto della società, che prevede l’allargamento della compagine sociale, con un azionariato al 26% per l’Autorità Portuale, per il CACIP (subentrato al CASIC) e per la Regione Autonoma della Sardegna, un azionariato al 10% per l’Amministrazione Provinciale di Cagliari ed il Comune di Cagliari, ed un azionariato al 2% per la Camera di Commercio di Cagliari.

Il nuovo Statuto è stato poi approvato dal Consiglio di Amministrazione del CACIP (novembre 2009) e dal Consiglio di Amministrazione della soc. Free Zone (dicembre 2009). Attualmente sono in fase di deliberazione, da parte dei rispettivi competenti organi, le partecipazioni azionarie dei nuovi soci.